Garanti regionali minori e detenuti: Procedura a dir poco opaca, nessun avviso pubblico

Lunedì 26 scadono i termini per la presentazione alla Commissione consiliare competente delle candidatura alla nomina (quinquennale e retribuita) a Garante Regionale dei diritti del minori e Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale: ebbene non c’è alcun bando né alcun avviso pubblico. Mi domando allora: come può un cittadino interessato e munito dei requisiti di legge sapere e candidarsi? Come arrivano i curricula alla commissione? Ci sono dei fortunati che vengono direttamente avvisati dalle segreterie dei partiti?.
I R.R. n. 23/2008 e il 21/2009 prevedono solo che la Commissione Consiliare competente in materia di politiche sociali e familiari predisponga una rosa di tre nominativi da presentare al Consiglio regionale che elegge poi i due Garanti (carica prestigiosa, remunerata e che si avvale delle strutture, degli spazi e del personale del Consiglio Regionale). 
Possibile che a nessuno sia venuto in mente di predisporre quantomeno un avviso pubblico per mettere in condizione i cittadini di conoscere e partecipare e soprattutto per selezionare le figure più autorevoli e competenti possibile?
Pertanto chiedo che il Consiglio Regionale sospenda una procedura a dir poco opaca e indica un avviso pubblico per la selezione delle figure.
Andrea Caroppo

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo (26 Giugno 1979) è un avvocato e politico italiano. Nato a Poggiardo (LE), è cresciuto a Minervino di Lecce, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Classico “F. Capece" di Maglie, si laurea in Giurisprudenza, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo una tesi in Diritto Regionale sullo Statuto della Regione Puglia. Sposato con Giuliana, padre di due figlie: Nora e Lia. Eletto in consiglio regionale per la prima volta nel 2010, rieletto al secondo mandato alle elezioni regionali 2015. Già Segretario Regionale della Lega Salvini Premier PUGLIA. Eletto Parlamentare Europeo alle elezioni del 26 maggio 2019.

Potrebbero interessarti anche...