Legge 194: ora sinistra la smetta con la bufale e si occupi delle culle vuote

Questa per cui l’alta percentuale di medici obiettori renderebbe inattuata la legge 194/78 è una bufala colossale propinata dalla sinistra per ragioni ideologiche: spero che da oggi in poi la smettano. La bocciatura in Commissione della folle proposta di legge regionale Borracino è un’ottima notizia per i nascituri pugliesi e per il personale medico e sanitario la cui libertà di coscienza è garantita dalla Costituzione e dalla legge.

In Puglia, non esiste un problema di accesso all’aborto, men che mai a causa del legittimo esercizio del diritto all’obiezione di coscienza da parte dei medici: il carico di lavoro settimanale di ogni ginecologo non obiettore è di 3,5 aborti (ciascuno dei quali richiede mediamente poco più di 10 minuti) e il servizio è offerto in oltre la metà delle strutture (54%). Al contrario, se la L. 194/78 – che peraltro prevede e disciplina le modalità organizzative per garantire “il servizio”, tra le quali ad es. la mobilità – in Puglia è inapplicata, lo è esclusivamente ed interamente nella parte in cui impone di aiutare le famiglie a superare le cause che potrebbero indurre la donna all’interruzione della gravidanza (art. 2).

La sinistra non si azzardi a riprovarci e, anziché provare a piazzare queste bandierine ideologiche, lavori per tornare a riempire le culle, che in Puglia non sono mai state così vuote.

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo (26 Giugno 1979) è un avvocato e politico italiano. Nato a Poggiardo (LE), è cresciuto a Minervino di Lecce, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Classico “F. Capece" di Maglie, si laurea in Giurisprudenza, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo una tesi in Diritto Regionale sullo Statuto della Regione Puglia. Sposato con Giuliana, padre di due figlie: Nora e Lia. Eletto in consiglio regionale per la prima volta nel 2010, rieletto al secondo mandato alle elezioni regionali 2015. Già Segretario Regionale della Lega Salvini Premier PUGLIA. Eletto Parlamentare Europeo alle elezioni del 26 maggio 2019.

Potrebbero interessarti anche...