#ViaFrancigena: certificazione del percorso da Brindisi a Leuca obiettivo possibile, ma Regione ridetermini tracciato e stanzi i fondi necessari

Il convegno promosso dall’intergruppo parlamentare Vie Francigene ha fatto chiarezza su un punto: l’ente certificatore, l’Associazione Europea delle Vie Francigene, è pronto a riconoscere e inserire nel percorso della Via Francigena del Sud il tratto finale fino a Leuca, ma occorre che la Regione modifichi la sua delibera di Giunta 1174/2013 – secondo la quale il tracciato del percorso pugliese terminerebbe a Brindisi – e, soprattutto, stanzi i fondi necessari a portare alla luce i percorsi, renderli fruibili e conoscibili, prerequisito per il riconoscimento ufficiale. 

L’ente certificatore, l’AEVF, non può inserire l’ultimo percorso della antica via Francigena del Sud se la stessa Regione Puglia afferma che questo finisce e Brindisi e conseguentemente non effettua gli investimenti necessari per portarlo alla luce e valorizzarlo. Il tratto dell’antico cammino che da Brindisi, passando per Otranto, giunge a Santa Maria di Leuca – uno dei primi luoghi mondiali della cristianità e del culto mariano a far data dal 43 d.C., ovvero dal passaggio dell’apostolo Pietro – può trovare riconoscimento ufficiale, ma la Regione deve fare quanto necessario, altrimenti tutti il lavoro che trasversalmente e a più livelli si sta compiendo resterà vano.

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo (26 Giugno 1979) è un avvocato e politico italiano. Nato a Poggiardo (LE), è cresciuto a Minervino di Lecce, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Classico “F. Capece" di Maglie, si laurea in Giurisprudenza, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo una tesi in Diritto Regionale sullo Statuto della Regione Puglia. Sposato con Giuliana, padre di due figlie: Nora e Lia. Eletto in consiglio regionale per la prima volta nel 2010, rieletto al secondo mandato alle elezioni regionali 2015. Già Segretario Regionale della Lega Salvini Premier PUGLIA. Eletto Parlamentare Europeo alle elezioni del 26 maggio 2019.

Potrebbero interessarti anche...