ECOTASSA: DA ABOLIRE SUBITO, BASTA SCARICARE SU CITTADINI INCAPACITA’ DI CHI GOVERNA

 L’ecotassa, alla luce dell’attuale sistema dei rifiuti in Puglia, è un balzello odioso e ingiusto che scarica sui pugliesi le inadempienze e le incapacità della Giunta regionale. Così com’è, va abolita immediatamente, chiudendo una pagina imbarazzante per la Regione Puglia.

E’ un sistema che non funziona. L’ecotassa è stata introdotta  perché si riteneva, erroneamente, che avrebbe dato una spinta alla raccolta differenziata (ergo, alla riduzione dello smaltimento in discarica) con l’introduzione di buone pratiche. Ed oggi, invece, abbiamo l’ennesima dimostrazione che si tratti di un sistema vizioso che non funziona. Infatti, Puglia è una delle Regioni con il più alto tasso di conferimento in discarica e con la più bassa percentuale di raccolta differenziata. Questo grazie ad una persistente politica, da Vendola ad Emiliano, che punta sulle discariche e le rende il perno del sistema di gestione dei rifiuti. Pertanto, invitiamo Emiliano e la sua Giunta ad abbandonare slogan inapplicabili ed utopie dannose che hanno prodotto solo l’esplosione di bombe ecologiche e discariche pericolose per l’ambiente e la salute dei cittadini. L’unica soluzione è puntare sulla strategia “discariche zero”, come del resto l’Unione Europea invita da tempo a fare con le sue direttive comunitarie. 

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo (26 Giugno 1979) è un avvocato e politico italiano. Nato a Poggiardo (LE), è cresciuto a Minervino di Lecce, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Classico “F. Capece" di Maglie, si laurea in Giurisprudenza, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo una tesi in Diritto Regionale sullo Statuto della Regione Puglia. Sposato con Giuliana, padre di due figlie: Nora e Lia. Eletto in consiglio regionale per la prima volta nel 2010, rieletto al secondo mandato alle elezioni regionali 2015. Già Segretario Regionale della Lega Salvini Premier PUGLIA. Eletto Parlamentare Europeo alle elezioni del 26 maggio 2019.

Potrebbero interessarti anche...