#Rifiuti: Legge utile solo a megabusiness, continuiamo a non sapere come smaltire i rifiuti

Emiliano guarda il dito e non guarda la luna: una nuova governance non risponde alla vera domanda: come abbiamo intenzione di smaltire tutti i rifiuti che produciamo? E’ a questa domanda che Emiliano deve avere il coraggio di rispondere, è un nuovo piano dei rifiuti che serve, il resto sono solo armi di distrazione di massa. 
Il DDL approvato ieri dalla giunta non inciderà in alcun modo sulle capacità di smaltimento della Puglia, non sarà l’agenzia unica a evitarci di esportare (a pagamento) rifiuti in altre regioni e continuare a conferirli in discarica perché la legge non incide in alcun modo sul punto.
In tutta Europa e nelle Regioni più virtuose d’Italia in tema di rifiuti – Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Veneto, Piemonte – la governance è delle più varie, ma il ciclo dei rifiuti è completo: si sa come smaltire tutti i rifiuti che vengono prodotti. In Puglia si continua a ciurlare nel manico senza affrontare il vero tema decisivo. Questa non è una legge che ci aiuta a risolvere il problema dei rifiuti, ma solo un modo per assegnare a qualche lobby un megacolossale business.

Se vuoi contattarmi:

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo (26 Giugno 1979) è un avvocato e politico italiano. Nato a Poggiardo (LE), è cresciuto a Minervino di Lecce, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Classico “F. Capece" di Maglie, si laurea in Giurisprudenza, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo una tesi in Diritto Regionale sullo Statuto della Regione Puglia. Sposato con Giuliana, padre di due figlie: Nora e Lia. Eletto in consiglio regionale per la prima volta nel 2010, rieletto al secondo mandato alle elezioni regionali 2015. Già Segretario Regionale della Lega Salvini Premier PUGLIA. Eletto Parlamentare Europeo alle elezioni del 26 maggio 2019.

Potrebbero interessarti anche...