#Xylella: da Coldiretti marchetta a Emiliano, è autogol

Organizzando quella che si è rivelata una manifestazione-vetrina per il presidente/assessore/candidato alla segreteria del PD, i vertici di Coldiretti oggi hanno segnato l’ennesima frattura tra essi e il popolo degli agricoltori che dicono di rappresentare, un popolo che oggi hanno usato e “venduto” per una inaccettabile e faziosa messa in scena. 
Lisciando il pelo a comici, cantanti e finti scienziati, boicottando il piano straordinario e facendo revocare lo stato di emergenza, è Emiliano che ha fatto morire gli ulivi salentini. E’ per colpa della sua inerzia e della sua incapacità che la Xylella si è diffusa e si diffonde indisturbata, sono arrivati i vincoli europei e non c’è ombra di quattrini per le aziende del settore.
Gli agricoltori lo sanno e lo hanno fischiato. I vertici di Coldiretti, invece, hanno concesso al killer dell’olivicoltura salentina una vetrina dalla quale raccontare, come al solito, bugie e, con una inversione totale della realtà, hanno accusato l’opposizione.
Mi auguro che la manifestazione di martedì ristabilisca la verità dei fatti e abbia davvero a cuore gli interessi degli olivicoltori pugliesi, che non meritano di essere usati da gruppetti di potere autoreferenziali e consociativi.
Andrea Caroppo

Andrea Caroppo

Andrea Caroppo (26 Giugno 1979) è un avvocato e politico italiano. Nato a Poggiardo (LE), è cresciuto a Minervino di Lecce, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Classico “F. Capece" di Maglie, si laurea in Giurisprudenza, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo una tesi in Diritto Regionale sullo Statuto della Regione Puglia. Sposato con Giuliana, padre di due figlie: Nora e Lia. Eletto in consiglio regionale per la prima volta nel 2010, rieletto al secondo mandato alle elezioni regionali 2015. Già Segretario Regionale della Lega Salvini Premier PUGLIA. Eletto Parlamentare Europeo alle elezioni del 26 maggio 2019.

Potrebbero interessarti anche...